Da SmartMe a Too(l)Smart: il riuso della buona pratica. Disponibili online il webinar dello scorso 2 marzo e i materiali presentati nel corso dell’appuntamento

Too(l)smart è uno dei progetti #pongov finanziati nel quadro dell'Avviso #OCPA2020

La Città di Torino, capofila del progetto TOO(L)SMART nonché uno degli enti riusanti della buona pratica, in collaborazione con l’Università di Messina, ente cedente e di CSP, organismo di ricerca sull’applicazione delle tecnologie ICT ingaggiato dalla Città di Torino per fornire supporto tecnico nell’implementazione della buona pratica, ha organizzato lo scorso 2 marzo un webinar per diffondere conoscenza sul progetto TOO(L)SMART.

Obiettivo dell’appuntamento è stato quello di presentare l’infrastruttura integrata per il monitoraggio ambientale diffuso realizzata nell’ambito del progetto grazie al paradigma dell’Internet of Things, per creare un sistema di raccolta e utilizzo di dati che rafforzi la capacità degli enti locali di rispondere alle sempre più complesse criticità insite nella dimensione urbana e che, al contempo, generi opportunità di innovazione e sviluppo economico. Sono stati inoltre analizzati aspetti tecnici (sia hardware che software) dell’infrastruttura, basata su cloud computing e open software e hardware per l’implementazione di reti di sensori e servizi digitali ed è stato raccontato il caso d’uso della Città di Torino, esaminando tutti gli elementi utili al riuso della buona pratica, siano essi tecnici, formativi, amministrativi, organizzativi.

Clicca qui per vedere la registrazione del webinar

Consulta i materiali presentati:

 


X