Modello Predittivo 2.0

Modello Predittivo 2.0
Ministero della Salute

Il Ministero della Salute con la realizzazione del presente progetto si propone di rafforzare la capacità di governo dei dati, sostenendo lo sviluppo di un prototipo di Modello Predittivo quale evoluzione della prima versione test - realizzata alla data del 30 novembre 2020 - prodromica alla stesura del regolamento ex art.7 dl 34/2020.

In particolare, saranno potenziate le capacità di calcolo dell’attuale test prototipale attraverso l’inclusione di ulteriori statistiche aggregate per ampliare le aree di cronicità previste dal prototipo 1.0 ed il calcolo dei relativi costi economici.

L’intero impianto progettuale è da considerarsi come ulteriore test prototipale prodromico alla stesura del regolamento in attuazione all’art.7 ex dl 34/2020. Tale regolamento, una volta approvato dall’autorità Garante della Privacy, abiliterà il Ministero della Salute ad utilizzare i dati individuali del patrimonio informativo del NSIS per finalità predittive. Pertanto, sino alla data di approvazione non saranno utilizzate banche dati individuali e non saranno trattati dati personali in ottemperanza al GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Nello specifico il progetto intende quindi:

  1. rafforzare gli strumenti analitici e quantitativi (sotto forma di statistiche aggregate) a supporto della programmazione sanitaria e dotarsi di strumenti di business intelligence in grado di elaborare e rappresentare le informazioni aggregate relative alle aree di cronicità oggetto di analisi;
  2. mettere a fattor comune tutti i dati e le informazioni sanitarie e non sanitarie di natura aggregata per la costruzione di scenari tendenziali e programmatici complessi;
  3. creare sinergie con gli enti operanti a livello territoriale e con gli stakeholders del contesto di riferimento.

Tali obiettivi saranno raggiunti attraverso:

  • la costruzione del modello di classificazione della popolazione su dati aggregati, a partire dal modello prototipale sviluppato dal Ministero della Salute alla data del 30 novembre 2020;
  • la realizzazione della versione evoluta di prototipo di modello predittivo prodromico alla stesura del regolamento in attuazione all’art.7 ex dl 34/2020;
  • la costituzione di laboratori formativi per la condivisione del know how e best practices sviluppate;
  • il rafforzamento della capacità istituzionale e amministrativa delle strutture coinvolte dal Ministero della Salute.

***

articoli correlati

maggio 7, 2024
  Fast Piccoli Comuni – ambito A propone un nuovo webinar Le potenzialità della Piattaforma Nazionale Dati e...
aprile 9, 2024
,
9 aprile 2024 – anci.piemonte.it “I piccoli Comuni possono essere volano di sviluppo sostenibile del...
aprile 4, 2024
4 aprile 2024 – https://www.mimit.gov.it/ A quattro mesi dal restyling grafico del portale incentivi.gov.it – il motore...
marzo 22, 2024
22 marzo 2024 – ancicampania.it Dopo la tappa a Rocca San Giovanni (CH), un nuovo incontro attende...
ottobre 9, 2023
4 ottobre 2023 Conciliazione vita/lavoro, parità di genere, sostenibilità ambientale, efficienza strategica, digitalizzazione ed...
ottobre 4, 2023
Spazio ieri – nel corso dei lavori dell’evento conclusivo del progetto #pongov di AgID...
luglio 17, 2023
Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) contribuisce con le proprie attività alla...
luglio 11, 2023
Il 14 luglio si terrà l’ultimo evento della linea di Progetto L3WP1 componente Policy...
Condividi articolo sui social: