Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020

Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020
Istituto Nazionale di Statistica - ISTAT

La disponibilità di dati statistici territoriali è requisito indispensabile per definire, attuare e valutare le politiche regionali. Infatti, affinché le policy siano misurabili, è necessario disporre di dati di qualità, tempestivi e comparabili nel tempo e nello spazio. Inoltre, le attività istituzionali di coordinamento, alta sorveglianza, monitoraggio e valutazione degli interventi previsti dall’Accordo di Partenariato 2014-2020 richiedono la disponibilità di informazioni statistiche di contesto e settoriali con dettaglio territoriale regionale e sub-regionale.

La stessa strategia d’intervento del PON esplicita il ruolo centrale dell’informazione statistica quale strumento indispensabile affinché un’amministrazione sia in grado di prendere decisioni informate, grazie alla conoscenza approfondita dell’evoluzione socio economica dei territori e di variabili chiave capaci di mettere in luce  avanzamenti e criticità negli ambiti di policy nei quali agisce, monitorare nel tempo il percorso di avvicinamento ai risultati previsti e impostare così migliori percorsi valutativi degli effetti della propria azione.

Il Progetto Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020 sostiene la produzione di nuova statistica territoriale, garantisce indicatori aggiornati sugli ambiti di intervento dell’Accordo di Partenariato 2014-2020, offre quantificazioni e modelli di simulazione a supporto delle istituzioni italiane impegnate nel negoziato Ue sulla politica di coesione post 2020 e approfondisce temi sui quali la statistica territoriale ufficiale presenta delle carenze informative.

Il Progetto punta anche a migliorare la disponibilità di metodi e indicatori riferiti a nuovi ambiti di policy, come le Strategie di Specializzazione Intelligente, le città resilienti o la green economy. Concorre inoltre al miglioramento dei criteri di regionalizzazione di finanza pubblica, perfezionandone metodologie, disponibilità e tempestività e al miglioramento del raccordo con i Conti Pubblici Territoriali.

La strategia di azione poggia sul ruolo centrale dell’ISTAT quale principale produttore di statistica ufficiale con compiti di indirizzo e coordinamento all’interno del Sistema statistico nazionale - Sistan. La realizzazione del Progetto prevede l’attivazione di reti con i diversi produttori di statistiche, i titolari di banche dati amministrative utilizzabili a fini statistici e attori istituzionali impegnati nello sviluppo territoriale.

Le risorse complessive del progetto ammontano a 10.034.377,33 euro, di cui 9.516.890,06 euro a valere sulle risorse del Programma e 517.487,27 euro a carico dell’ISTAT a cofinanziamento dell’iniziativa.

articoli correlati

ottobre 15, 2018
Prosegue con quattro nuovi appuntamenti il tour del progetto SISPRINT, l’iniziativa itinerante per presentare i risultati dei 21 Report regionali  su economia, imprese e...
ottobre 15, 2018
11 ottobre 2018 – ANSA (ANSA) – TRENTO, 11 OTT – In provincia di Trento, il Pil pro capite è superiore alla media nazionale...
ottobre 12, 2018
12 ottobre 2018 – ABRUZZOLIVE Federico Falcone L’Aquila. Farà tappa lunedì a L’Aquila presso la sede dell’ente camerale #SISPRINT IN TOUR l’iniziativa itinerante, rientrante...
ottobre 11, 2018
(ANSA) – ROMA, 10 OTT – Se la Lombardia è la regione con la quota più elevata di imprese a partecipazione estera, il Friuli...
ottobre 11, 2018
11 ottobre 2018 – Quotidiano di Sicilia Rosario Battiato PALERMO – La Regione prova a mettere ordine nella governance del servizio idrico e di gestione...
ottobre 11, 2018
9 ottobre 2018 – La voce di Genova Il Comune di Genova è capofila del progetto SIBIT (Standard Italiano Bigliettazione Trasporti) finanziato dal Programma Operativo...
ottobre 10, 2018
L’incontro di oggi è finalizzato a condividere e a discutere alcuni aspetti salienti della proposta di Regolamenti 2021-2027 sulla politica di coesione. In particolare...
ottobre 9, 2018
Se la Lombardia è la regione con la quota più elevata di imprese a partecipazione estera, il Friuli Venezia Giulia spicca per propensione alle...
ottobre 9, 2018
Nel quadro dell’edizione 2018 della European Week of Regions and Cities, la Settimana europea delle regioni e delle città che si è aperta ieri a...
ottobre 4, 2018
Dal VI Rapporto di monitoraggio sui Piani di Rafforzamento Amministrativo della I fase (2015-2017) emerge un quadro complessivamente positivo. Più dell’80% degli interventi pianificati...