Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020

Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020
Istituto Nazionale di Statistica - ISTAT

La disponibilità di dati statistici territoriali è requisito indispensabile per definire, attuare e valutare le politiche regionali. Infatti, affinché le policy siano misurabili, è necessario disporre di dati di qualità, tempestivi e comparabili nel tempo e nello spazio. Inoltre, le attività istituzionali di coordinamento, alta sorveglianza, monitoraggio e valutazione degli interventi previsti dall’Accordo di Partenariato 2014-2020 richiedono la disponibilità di informazioni statistiche di contesto e settoriali con dettaglio territoriale regionale e sub-regionale.

La stessa strategia d’intervento del PON esplicita il ruolo centrale dell’informazione statistica quale strumento indispensabile affinché un’amministrazione sia in grado di prendere decisioni informate, grazie alla conoscenza approfondita dell’evoluzione socio economica dei territori e di variabili chiave capaci di mettere in luce  avanzamenti e criticità negli ambiti di policy nei quali agisce, monitorare nel tempo il percorso di avvicinamento ai risultati previsti e impostare così migliori percorsi valutativi degli effetti della propria azione.

Il Progetto Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020 sostiene la produzione di nuova statistica territoriale, garantisce indicatori aggiornati sugli ambiti di intervento dell’Accordo di Partenariato 2014-2020, offre quantificazioni e modelli di simulazione a supporto delle istituzioni italiane impegnate nel negoziato Ue sulla politica di coesione post 2020 e approfondisce temi sui quali la statistica territoriale ufficiale presenta delle carenze informative.

Il Progetto punta anche a migliorare la disponibilità di metodi e indicatori riferiti a nuovi ambiti di policy, come le Strategie di Specializzazione Intelligente, le città resilienti o la green economy. Concorre inoltre al miglioramento dei criteri di regionalizzazione di finanza pubblica, perfezionandone metodologie, disponibilità e tempestività e al miglioramento del raccordo con i Conti Pubblici Territoriali.

La strategia di azione poggia sul ruolo centrale dell’ISTAT quale principale produttore di statistica ufficiale con compiti di indirizzo e coordinamento all’interno del Sistema statistico nazionale - Sistan. La realizzazione del Progetto prevede l’attivazione di reti con i diversi produttori di statistiche, i titolari di banche dati amministrative utilizzabili a fini statistici e attori istituzionali impegnati nello sviluppo territoriale.

Le risorse complessive del progetto ammontano a 10.034.377,33 euro, di cui 9.516.890,06 euro a valere sulle risorse del Programma e 517.487,27 euro a carico dell’ISTAT a cofinanziamento dell’iniziativa.

articoli correlati

dicembre 5, 2019
(ANSA) – FIRENZE, 4 DIC – “I nostri territori hanno bisogno di confrontarsi con il contesto economico europeo: se la Toscana ha ottime performance...
dicembre 5, 2019
La banca dati Monitor-SPL si arricchisce con i dati e le informazioni riguardanti il trasporto pubblico locale. Disponibili il Rapporto nazionale sugli assetti organizzativi...
dicembre 4, 2019
Prosegue in queste settimane con nuove tappe sul territorio nazionale la terza edizione di #SISPRINTINTOUR, l’iniziativa itinerante di presentazione dei Report regionali su economia,...
dicembre 3, 2019
“L’attuazione dello smart working nelle PA. Il Kit del riuso del Progetto VeLA: sviluppo e sperimentazioni” è il titolo del webinar organizzato da Formez...
dicembre 3, 2019
La riqualificazione del parco edilizio esistente, in particolare quello pubblico, oltre ad essere un obiettivo della politiche energetiche nazionali, rappresenta un opportunità per stimolare...
dicembre 3, 2019
Continua il ciclo di seminari dedicati al Programma “Protezione civile: verso una governance più forte per la riduzione del rischio”, organizzati dal Dipartimento della...
dicembre 2, 2019
Un insieme di azioni per salvaguardare le praterie aride, luoghi ricchissimi di biodiversità in cui però sia la flora che la fauna regrediscono ormai...
novembre 28, 2019
Dopo aver presentato, nel maggio scorso, il rapporto nazionale sull’organizzazione e la gestione dei servizi idrici, l’attività di ricerca ed elaborazione dati di ReOPEN...
novembre 28, 2019
Il giorno 4 dicembre a Sanza (SA), presso il Centro di Educazione Ambientale del Convento di Salemme si terrà il workshop “Energia e sostenibilità...
novembre 28, 2019
Fa tappa a Firenze il 4 dicembre 2019 l’iniziativa itinerante #SISPRINTINTOUR3. Alle 10.00, nella sala Collezioni di Palazzo Bastogi in via Cavour 18, a Firenze,...
X