Ufficio di prossimità – Regione Emilia-Romagna

Ufficio di prossimità - Regione Emilia-Romagna
Regione Emilia-Romagna

Il progetto si inserisce all'interno del progetto complesso "Uffici di prossimità" a titolarità del Ministero della Giustizia collegandosi alle sperimentazioni portate avanti dalle Regioni pilota (Liguria, Piemonte, Toscana) e ai modelli da loro prodotti ed è coerente con l'azione che la Regione Emilia-Romagna sta portando avanti sul tema dell'efficientamento dei servizi di giustizia regionali.

In tal senso, la prospettiva di servizi di Giustizia decentrati per l'ambito delle tutele è di particolare rilevanza poiché impatta su utenti in condizioni di fragilità e che spesso sono già in carico dei servizi socio-sanitari. In presenza di particolari fragilità, infatti, si rende necessaria una presa in carico integrata che deve coinvolgere più attori, più dimensioni psicologiche e sociali, nonché strumenti ed azioni adeguati agli obiettivi. Diminuire gli spostamenti e implementare punti di accesso unici che offrono servizi integrati e di facile fruibilità è un'esigenza fortemente avvertita dalle fasce deboli ed ancor più per quelle che vivono nei territori più distanti dalle sedi degli uffici giudiziari o in quelli in cui la domanda di tutela diviene preponderante per l'elevato numero di soggetti interessati o per l'esistenza di particolari fattori di criticità sociale.

L'attivazione di Uffici di Prossimità, in collaborazione con gli enti locali e territoriali e secondo i modelli sperimentati nelle Regioni pilota, può rappresentare, quindi una concreta possibilità di miglioramento dei tempi e della qualità dei servizi offerti al cittadino, nonché l'opportunità di essere maggiormente prossimi al bisogno ed al contesto in cui esso si evidenzia e conseguentemente più efficaci.

Le finalità del progetto possono, quindi, essere così sintetizzate:

  • contribuire alla vision nazionale di una Giustizia unica, ma diffusa e capace di declinarsi con logiche di prossimità grazie all'implementazione di punti di accesso collocati presso gli enti locali, con una particolare attenzione a quei territori interessati dalla revisione delle circoscrizioni giudiziarie;
  • sviluppare una rete regionale di Uffici di prossimità per avvicinare - tanto in termini di servizi, quanto a livello info-orientativo partendo da tematiche e servizi afferenti all'ambito degli istituti di protezione giuridica - cittadini, famiglie ed imprese al sistema Giustizia, anche grazie a sistemi informatici interoperabili;
  • condividere la necessità di una diversa geografia dei servizi di giustizia, adeguata e coerente anche con il Piano di Riordino Territoriale promosso dalla Regione Emilia-Romagna.

Progetto Complesso Uffici di Prossimità

articoli correlati
giugno 20, 2022
Roma, 17 giugno – La nuova Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile 2022 è pronta e...
giugno 8, 2022
Presentata oggi 8 giugno la prima versione del Manuale Operativo Logiche e strumenti gestionali...
aprile 22, 2022
Il Codice dell’Amministrazione Digitale attribuisce ad AgID il compito di monitorare la realizzazione delle...
aprile 11, 2022
L’indagine La spesa ICT nella Sanità territoriale, condotta da AGID, costituisce un focus della rilevazione...
aprile 11, 2022
A seguito della conclusione della prima fase del Progetto, che ha visto il coinvolgimento...
marzo 8, 2022
AgID lancia la sua prima newsletter che fornisce aggiornamenti e approfondimenti sulle attività realizzate...
marzo 4, 2022
Sono 2mila le amministrazioni pubbliche che hanno aderito alla prima fase del progetto “Syllabus...
Condividi articolo sui social: