Avvio del ciclo di riunioni per la presentazione di Buone Pratiche e iniziative di rafforzamento emergenti dai Piani di Rafforzamento Amministrativo (PRA)

Lo scorso 25 gennaio si è tenuta, presso l’Agenzia per la Coesione Territoriale, la prima riunione del ciclo di incontri finalizzati a illustrare le buone pratiche di impatto sul rafforzamento amministrativo che, attraverso la Rete dei Responsabili, potranno essere oggetto di diffusione e condivisione.

Introdotta da Riccardo Monaco e Giorgio Centurelli, membri della Segreteria Tecnica PRA per l’Agenzia per la Coesione Territoriale che hanno organizzato l’appuntamento, la riunione ha visto la presenza dei Responsabili dei Piani e dei referenti tecnici delle Amministrazioni centrali e regionali, ai quali sono state esposte due iniziative di rafforzamento.

La giornata di lavoro è stata aperta da Teresa Costa – Dirigente Ufficio VII dell’Area Programmi e Procedure dell’Agenzia – che ha presentato le attività del proprio ufficio quale Centro di competenza nazionale sul coordinamento ed esecuzione controlli di I livello. Nel corso dell’intervento ha presentato le attività della “Rete nazionale degli Uffici di Controllo di I livello”, attraverso la quale è possibile incentivare un confronto attivo tra gli attori coinvolti nel controllo dei Fondi Strutturali e condividere indirizzi comuni per le problematiche tecniche e metodologiche relative alla materia (normativa, strumenti di controllo, ammissibilità della spesa, ecc.).

I lavori sono proseguiti con l’intervento di Marcella Galvani – Consigliere Nazionale con delega alle Politiche Europee – che ha presentato il progetto “Strumenti e Controlli su Programmi cofinanziati con Fondi Strutturali”, realizzato in collaborazione con il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC).

Il progetto ha come obiettivo, in vista del nuovo ciclo di programmazione 2021-2027, la realizzazione di una sezione speciale di iscritti all’Albo esperti in gestione e controllo dei programmi cofinanziati con Fondi strutturali, che consentirà alle Amministrazioni interessate titolari di Programmi Operativi una diretta selezione dei professionisti coinvolti, con affidamento degli incarichi a chiamata e secondo criteri di rotazione. Il progetto prevede una fase Sperimentale, finalizzata a definire gli standard, che si sta operativamente avviando presso tre Regioni pilota (Friuli-Venezia Giulia, Calabria e Umbria). L’iniziativa sarà presentata dal Ministro per il Sud, Sen. Barbara Lezzi e dal Ministro per gli Affari europei, Prof. Paolo Savona il prossimo 6 febbraio a Roma, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

I lavori sono proseguiti con l’intervento di Alessandra Bufano – referente della Struttura Tecnica di supporto al Responsabile del PRA della Regione Calabria, che ha illustrato la buona pratica “Applicazione di misure per la velocizzazione delle istruttorie interne”, con riferimento alle commissioni di valutazione delle operazioni del POR Calabria FESR/FSE 2014-2020.  L’obiettivo condiviso riguarda la riduzione dei tempi necessari alla valutazione delle procedure valutative dei Progetti cofinanziati.

Il prossimo appuntamento del ciclo di incontri dedicato alla condivisione delle best practices è programmato per il prossimo 7 febbraio.


X