Rafforzamento amministrativo in tema di contabilità e bilancio

L’AdG del Programma organizza un tavolo per esaminare una proposta progettuale della Regione Siciliana

L’Autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, Riccardo Monaco, ha organizzato e presieduto, lo scorso venerdì, un primo incontro per esaminare una proposta progettuale della Regione Siciliana in tema di bilancio. La proposta ha l’obiettivo di sviluppare un progetto a valere sull’Asse 3 del Programma, da elaborare a partire da esigenze di intervento correlate all’attuazione dei Piani di Rafforzamento Amministrativo.

Illustrato dall’Assessore all’Economia della Regione Siciliana, Alessandro Baccei, e approfondito attraverso un confronto con l’Assessore al Bilancio della Regione Campania, Lidia D’Alessio, e con i referenti delle Regioni in Transizione e Meno Sviluppate collegate in videoconferenza, il progetto si configurerebbe come iniziativa di rafforzamento della capacità amministrativa delle Regioni coinvolte per la piena attuazione delle disposizioni contabili previste nel Dlgs 118/2011  (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio). Il progetto, a partire da una sperimentazione circoscritta, dovrebbe consentire la definizione di un’azione di sistema di interesse per l’intero territorio nazionale.

A conclusione delle attività previste, le Regioni dovrebbero poter superare le carenze informative e valutative sui bilanci degli enti e organismi strumentali; acquisire  una visione completa delle consistenze patrimoniali e finanziarie degli stessi; redigere correttamente il bilancio consolidato regionale e monitorare misure di spending  review già adottate ed orientare più efficacemente le nuove.

Presenti all’incontro anche referenti del Ministero dell’Economia e delle Finanze (IGRUE e IGEPA) del Dipartimento delle Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Commissione europea (DG Regio e DG Occupazione), per condividere le più efficaci modalità volte a garantire il coordinamento centrale e l’adattabilità dell’iniziativa rispetto ad altre Regioni ed Enti locali.

Si prevede, a breve, la costituzione di un tavolo tecnico che riunisca le competenti strutture regionali e i responsabili dei PRA per raccogliere i fabbisogni e declinare la proposta in coerenza con gli obiettivi del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020.