PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. Relazione di Attuazione Annuale #pongov 2019

La Relazione di Attuazione Annuale (RAA) 2019 del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 è stata accettata lo scorso 16 settembre dalla Commissione europea. Il documento contiene informazioni sull’attuazione del Programma Operativo per l’anno di riferimento, inclusi i dati finanziari e quelli relativi agli indicatori.

Quest’anno, a causa dell’emergenza legata alla diffusione del Covid-19, la Relazione di Attuazione Annuale è stata approvata dal Comitato di Sorveglianza (il 22 luglio scorso) che è stato consultato unicamente tramite procedura scritta. Di seguito si presenta una sintesi di alcuni elementi rilevanti contenuti nel documento.

Al 31 12 2019 sono 102 i progetti avviati dal Programma Operativo su ambiti di intervento quali trasparenza, semplificazione, competenze digitali, efficienza della PA, giustizia digitale, governance multilivello, riforma degli enti locali, valutazione delle politiche di sviluppo, ambiente, dati statistici, sviluppo del territorio, cooperazione tra PA, supporto alla competitività delle imprese.

Le risorse assegnate ai beneficiari sono pari a 717,9 milioni di euro, corrispondenti al 91,96% della dotazione complessiva del PO al 31 12 2019: 780,7 milioni di euro (Si ricorda che con Decisione di esecuzione della CE del 18 5 2020 la dotazione del PO è stata successivamente incrementata a 805,5 milioni di euro).

Al 31 12 2019 le attività del Programma Operativo coinvolgono (oltre all’Agenzia per la Coesione Territoriale – Autorità di Gestione del PO – e ai due Organismi Intermedi – Dipartimento della Funzione Pubblica e Ministero della Giustizia) una rete di circa 60 Pubbliche Amministrazioni beneficiarie che include Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero dell’Ambiente, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero della Salute, Dipartimento della Protezione Civile, Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie, Dipartimento per le Pari Opportunità, Dipartimento Casa Italia, Agenzia per l’Italia Digitale, ANCI, ISTAT, ANAC, INAIL, Unioncamere, ENEA, ISPRA, Città Metropolitane, Regioni, Province, Comuni e Unioni di Comuni.

Il livello di spesa certificata raggiunto dal PON Governance al 31 12 2019 è di 212,4 milioni di euro, oltre 10 punti percentuali in più rispetto al target finanziario n+3 per il 2019 di 192,8 milioni di euro. La spesa certificata a fine 2019 è di circa 95 milioni di euro in più rispetto quella certificata a fine 2018.

Un quadro riassuntivo dei contenuti della Relazione di Attuazione Annuale 2019, dell’attuazione del PO al 31 12 2019 e aggiornamenti sulle attività realizzate e in corso di realizzazione nel 2020 sono disponibili nella Sintesi per il Cittadino.

Tra i documenti inviati ai componenti del Comitato di Sorveglianza per una condivisione dei contenuti c’è anche il Piano di Comunicazione 2020-2021 del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 che è possibile consultare alla pagina dedicata.

***

Per approfondire: focus sull’attuazione degli Assi del Programma Operativo al 31 12 2019.

Asse 1

Organismo Intermedio Dipartimento della Funzione Pubblica. La spesa certificata nel 2019 è pari a 30,5 milioni di euro. Il buon risultato finanziario registrato è diretta conseguenza dell’attività di monitoraggio rafforzato della spesa e dell’affiancamento ai beneficiari nell’attuazione degli interventi. Nel corso del 2019 per alcuni progetti sono state avviate procedure di evidenza pubblica che contribuiranno al raggiungimento del target di spesa del 2020. Nell’ambito del progetto Competenze digitali per la PA è stata finalizzata una procedura di acquisto di un servizio per l’autovalutazione delle competenze informatiche dei dipendenti della PA e di ausilio all’individuazione di percorsi formativi. Nell’ambito del progetto RiformaAttiva si è conclusa la gara europea per l’affidamento di un servizio di consulenza specialistica per il supporto alle amministrazioni che si stanno adeguando alle disposizioni previste dalla riforma della PA.

Organismo Intermedio Ministero della Giustizia. Nell’ambito del progetto complesso Uffici di Prossimità, risultano finanziati quattro progetti (di cui tre progetti pilota) per un totale di 9,7 milioni di euro di risorse assegnate. L’obiettivo degli interventi è quello di garantire ai cittadini la tutela dei diritti senza doversi necessariamente recare presso gli uffici giudiziari rendendo disponibile un luogo unico in cui i diversi enti che partecipano alla costruzione del sistema delle tutele possano offrire servizi integrati e di facile accesso.

Asse 2

Organismo Intermedio Dipartimento della Funzione Pubblica. Le progettualità più mature hanno registrato nel 2019 un buon avanzamento di spesa contribuendo con successo alla performance dell’Asse. Italia Login – la casa del Cittadino finalizzato alla messa a sistema di infrastrutture, interfacce di collegamento e layout grafici e di usabilità per servizi digitali omogenei, accessibili e riconoscibili da parte degli utenti, con una spesa certificata di 6,2 milioni di euro e Razionalizzazione infrastruttura ICT e migrazione al Cloud, volto alla modernizzazione della PA, rendendo più efficiente la gestione dei Sistemi Informativi, razionalizzando i DataCenter e incrementando l’utilizzo del cloud computing, con 1,8 milioni di euro di spesa certificata.

Il progetto Cloudify NoiPA, che persegue la reingegnerizzazione del sistema NoiPA e dei relativi servizi erogati, ha registrato buone performance con 14,9 milioni di euro di spesa certificata così come il progetto Lavoropubblico.gov.it, con 4 milioni di euro di spesa, che prevede lo sviluppo del Portale del Lavoro Pubblico integrandolo con un sistema di business intelligence per un cruscotto direzionale con reporting dinamico dei dati.

Il progetto Processo Penale Telematico dell’Organismo Intermedio Ministero della Giustizia ha certificato 17,2 milioni di euro. L’intervento replica nel settore penale il modello del Processo Civile Telematico.

Asse 3

Nel 2019 l’Autorità di Gestione ha ammesso a finanziamento nuove progettualità con l’obiettivo di migliorare le politiche e gli strumenti della PA per l’internazionalizzazione delle MPMI attraverso gli strumenti del digital export; perseguire l’armonizzazione contabile con l’introduzione di criteri per la confrontabilità, la trasparenza e l’attendibilità delle informazioni riportate nelle scritture contabili; rafforzare le competenze delle PA per integrare correttamente il Life Cycle Assessment.

Con riferimento ai progetti di Rafforzamento dei 14 Organismi Intermedi del PON Città Metropolitane 2014-2020, in coerenza con i fabbisogni emersi dall’analisi dei Piani di Rafforzamento Amministrativo, sono stati finanziati sei nuovi progetti.

Relativamente all’Avviso Open Community PA 2020, la gran parte dei trenta progetti selezionati ha trovato piena attuazione consentendo lo scambio di buone pratiche e favorendo un processo sostenibile di rafforzamento delle capacità della PA.

Con riferimento all’Organismo Intermedio Dipartimento della Funzione Pubblica sono state ammesse a finanziamento tre nuove progettualità per complessivi 11,2 milioni di euro. MediAree, volto a razionalizzare le funzioni e gli ambiti di azione delle aree vaste attraverso la co-progettazione e co-gestione di politiche e interventi; Portale nazionale delle classificazioni sismiche a supporto alle scelte di policy in materia di programmazione del territorio e di concessione di incentivi per interventi di mitigazione del rischio sismico; Province & Comuni – Le Province e il sistema dei servizi a supporto dei Comuni finalizzato a rendere più efficiente il sistema delle amministrazioni locali, al riassetto organizzativo delle Province, alla messa in opera del sistema di servizi a supporto dei Comuni.

Asse 4

Le attività di Assistenza Tecnica hanno garantito il rafforzamento delle attività di monitoraggio procedurale e finanziario del PO attraverso colloqui periodici con i beneficiari, la costante verifica dello stato di attuazione delle procedure, la risoluzione delle criticità, l’analisi dell’avanzamento della spesa e delle relative attività di controllo.

***

Relazione di Attuazione Annuale 2019

Sintesi per il Cittadino 2019


X