Officina Mezzogiorno, il contributo del Partenariato nelle Politiche di Sviluppo

14 giugno 2018 – http://porfesr.regione.campania.it
Come rendere sempre più consapevoli le collettività coinvolte in Progetti di Sviluppo, come favorire l’evoluzione del partenariato, la partecipazione dei territori nei processi di pianificazione delle opere, come preparare le comunità a gestire, anticipare, governare i cambiamenti economici derivanti dalla realizzazione delle stesse?
Questi i temi discussi nel seminario di Officina Mezzogiorno, introdotto da Maria Ludovica Agrò Direttore Generale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, tenutosi nella sede della Regione Campania a Napoli.
Officina Mezzogiorno da due anni ascolta le Regioni del Sud Italia e le Autorità di Gestione cercando di isolare le criticità e imparare dalle best practice. Un modo per portare all’attenzione dell’Amministrazione Centrale metodi di lavoro vincenti sui quali basare l’attività di Officina Coesione che erediterà il lavoro svolto da Officina Mezzogiorno come annunciato da Livio Barnabò dell’Agenzia per la Coesione Territoriale.
La fase di switch è vicina e la Regione Campania è fortemente coinvolta nel processo di rigenerazione, non solo del Partenariato, ma di tutta la Politica di Coesione, come sottolineato da Maria Grazia Falciatore, Responsabile della Programmazione Unitaria della Regione Campania.
Innanzitutto la programmazione unitaria, appunto, concepita con una matrice capace di aggregare gli Obiettivi Tematici della Strategia Europa 2020, integrare i vari Fondi e creare, nella sua attuazione, percorsi di crescita complementari.
Il rapporto con le città medie poi, quelle al di sopra dei 40mila abitanti, con le quali la Regione Campania da anni è all’opera per definire, prima in Italia, un modello sostenibile con il quale attuare un decentramento di sussidiarietà e concertazione, capace di far maturare le comunità e porre le basi per realizzare opere fortemente sentite dai territori.
Lo Sviluppo Urbano Sostenibile, ha precisato Giulio Mastracchio (Responsabile Asse X POR Campania FESR 2014-2020), vede la Regione Campania pioniera nel dare ai Comuni una delega piena quale Organismo Intermedio.
http://porfesr.regione.campania.it/it/news/primo-piano/officina-mezzogiorno-il-contributo-del-partenariato-nelle-politiche-di-sviluppo?page=1