Mettiamoci in RIGA: il 25-26 settembre la Linea LQS sarà in Toscana con visite di studio per vedere i progetti realizzati su Acqua e Rifiuti. Il programma dei due giorni

Il Ministero dell’Ambiente, la Regione Liguria e i responsabili di WIZ, FREEWAT, REWAT e WASTE-LESS IN CHIANTI approfondiscono in campo le potenzialità dei quattro progetti 

Proseguono le visite studio del progetto #pongov “Mettiamoci in RIGA” per approfondire sul campo le buone pratiche della “Piattaforma delle Conoscenze”. Il lavoro della linea d’intervento LQS del Progetto del Ministero dell’Ambiente si concentrerà, il 25-26 settembre, in Toscana per mostrare ai funzionari della Regione Liguria le potenzialità di quattro progetti che riguardano la gestione sostenibile delle risorse idriche e la prevenzione dei rifiuti.

FREEWAT, WIZ e LIFE REWAT i tre progetti che verranno approfonditi mercoledì 25 presso la sede comunale di Campiglia Marittima (LI). FREEWAT, finanziato col programma “Horizon 2020”, è il software gratuito e “open source” per la gestione della risorsa idrica, sviluppato per fornire ad autorità e imprese pubbliche una rappresentazione efficace e dinamica dei sistemi idrologici. LIFE REWAT è il progetto che propone una strategia partecipata per la gestione delle risorse idriche a scala di sub-bacino, pensato sul territorio toscano per lo sviluppo sostenibile della Val di Cornia. Infine WIZ (“Acquifichiamo”) è il progetto LIFE che consente ad amministrazioni ed imprese, ma anche a singoli cittadini, di conoscere la disponibilità attuale e futura di acqua potabile in un’area specifica del territorio. E’ prevista anche in una visita in campo per conoscere l’efficacia delle buone pratiche: dall’impianto di riuso dei reflui urbani di Campiglia, a quello di ricarica delle falde di Suvereto e all’impianto di irrigazione ad altissima efficienza di Venturina.

La giornata di giovedì sarà dedicata a conoscere nel dettaglio il progetto “WASTE-LESS in Chianti”, marchio che contraddistingue un programma integrato di azioni di riduzione dei rifiuti e di ottimizzazione dei sistemi di raccoltaunite a campagne di informazione per i cittadini e per la mobilitazione degli attori locali. Presso il Comune di San Casciano in Val di Pesa si parlerà della sua attuazione e dei risultati raggiunti con rappresentanti amministrativi locali, associazioni, commercianti, strutture ricettive. Anche in questo caso con la visita studio si andrà in campo, con un sopralluogo al centro di riuso “Wasteless in Chianti”.

“Mettiamoci in RIGA” è il progetto del Ministero dell’Ambiente, a valere sul PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 con Sogesid Soggetto Attuatore, che vuole rafforzare la capacità amministrativa  in campo ambientale, proponendo un modello di partecipazione multilivello  che vede il coinvolgimento di  Regioni e Province Autonome. La linea d’intervento LQS ha l’obiettivo di replicare in altri contesti territoriali le buone pratiche per l’ambiente e il clima contenute nella Piattaforma delle Conoscenze (www.pdc.minambiente.it),  portale dinamico collegato a quello del Ministero che racchiude oltre duecento esperienze di successo su otto tematismi ambientali.

Programma visita studio Toscana, 25-26 settembre 2019


X