Meeting finale del progetto SIGeSS: lo scorso lunedì la presentazione del Sistema Informativo per la Gestione dei Servizi sociali

Il progetto rientra tra quelli finanziati attraverso l'Avviso #OCPA2020

Lunedì 26 ottobre si è svolto il meeting di partenariato a chiusura del progetto SIGeSS, finanziato dall’Agenzia per la Coesione Territoriale con fondi PON Governance OCPA 2020 che promuove il riuso di buone pratiche tra le Pubbliche Amministrazioni.

Il meeting, organizzato online, ha rappresentato l’occasione per presentare i risultati raggiunti nell’ambito del progetto SIGeSS. Per Roma Capitale Giovanni Serra, Vice Direttore Generale Area Tematica Servizi alla Persona, direttore Dipartimento Politiche sociali, e il direttore del Dipartimento Trasformazione Digitale Raffaele Gareri, hanno illustrato il Sistema Informativo reso disponibile nei 15 Servizi Sociali Municipali, sia nei suoi aspetti organizzativi sia per la sua funzionalità nella cornice della trasformazione digitale in atto nell’Amministrazione capitolina.

Stefano Toselli, responsabile di progetto per ANCI Lombardia, ha raccontato il percorso e le attività svolte per giungere al risultato odierno, mentre Ornella Guglielmino, Direttore regionale per l’inclusione sociale, ha presentato le azioni ulteriori che la Regione Lazio sta mettendo in campo per estendere il SIGeSS ai distretti del territorio regionale nell’ambito del proprio Piano per i Rafforzamento Amministrativo. Cosimo Baldari, ha raccontato ai partecipanti l’esperienza del Municipio XV, Municipio pilota dell’implementazione del SIGeSS, insieme al VII e all’ VIII.

Hanno infine accennato le prospettive di community a livello nazionale verso il Sistema Informativo Unitario dei Servizi Sociali il Direttore DG per la lotta alla povertà e per la programmazione sociale, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Angelo Marano, e Carlo Falcinelli, responsabile del riuso digitale, Umbria Digitale. Laura Massoli, direttrice del Dipartimento Progetti di Sviluppo e Finanziamenti Europei, ha introdotto e moderato l’incontro, evidenziando come l’esperienza progettuale abbia consentito un rafforzamento della capacità amministrativa, quale leva per lo sviluppo delle politiche sociali.

Il SIGeSS introduce nei 15 Municipi romani e presso il Comune Sant’Antonio Abate, capofila di ambito sociale territoriale, nonché in Regione Lazio, la Cartella sociale digitalizzata, strumento innovativo e parte integrante di un modello digitale per l’ambito sociale, volto a  migliorare l’organizzazione dei servizi e supportare la programmazione e lo sviluppo della Rete dei Servizi Sociali negli Enti locali coinvolti.

Grazie a un finanziamento di 697.001,75 Roma Capitale come Capofila di un partenariato composto dai partner Regione Lazio, Regione Umbria, Comune di Orvieto, Comune di Sant’Antonio Abate, Umbria Digitale, ANCI Lombardia ha potuto realizzare azioni di formazione degli operatori e acquisire uno sviluppo del software che amplia le funzionalità del Sistema Informativo.

L’assessora alla Persona, alla Scuola e Comunità solidale, Veronica Mammì che ha, in apertura dell’incontro portato i saluti istituzionali ai partner collegati online al meeting, esprime pubblici ringraziamenti dalla sua pagina FB e scrive: “Un passo innovativo, che ci mette in linea con un tempo ricco di opportunità tecnologiche, in un momento particolarmente complesso. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno lavorato a questo progetto, in modo particolare il  Dip. Progetti europei per aver inserito Roma Capitale in processi virtuosi in sinergia con altre PA. Fare rete nel sociale è sempre la chiave migliore. Questo progetto dota Roma di uno strumento tecnologico, di una rete virtuale, capace di tradursi in una rete operativa, in interventi migliori per tutte le realtà sociali. E di questo siamo davvero orgogliosi”.

I contenuti dei relatori che hanno partecipato al meeting, e un breve resoconto del meeting saranno pubblicati sulla pagina web del Dipartimento Progetti di Sviluppo e Finanziamenti europei nei prossimi giorni. 

Fonte: https://www.comune.roma.it/web/it/notizia.page?contentId=NWS667772


X