L’identità metropolitana disegnata dai “giovani talenti”

Si è conclusa nel Museo archeologico di Santa Scolastica la due giorni dell’Evento Zero, promosso dalla Città metropolitana

10 settembre 2019 – AcquavivaLive.it
Due giornate intense di dibattiti, confronti e riflessioni, oltre ottanta giovani coinvolti, cinque tavoli di lavoroduecento domande di iscrizione pervenute e l’impegno a continuare ad offrire il proprio contributo su temi, progetti e visioni future nel corso del percorso partecipativo della pianificazione strategica.

Sono, in sintesi, i numeri dell’Evento Zero, l’iniziativa che ha dato avvio alle attività del Tavolo dei talenti e delle giovani generazioni, promosso dalla Città Metropolitana di Bari nell’ambito di Bari20>30, il processo di pianificazione strategica dell’Ente.

L’iniziativa rientra nel progetto ANCI Metropoli Strategiche, finanziato dal PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, ed è finalizzata alla definizione delle azioni strategiche per la prossima programmazione europea 2021- 2027.

“Giovani talenti”, provenienti da tutti i Comuni del territorio metropolitano, sono stati chiamati a disegnare il Piano Strategico Metropolitano attraverso una call aperta a cittadini di età compresa fra i 16 e i 30 anni e a professionisti under 40, promossa dalla Città Metropolitana. Quasi duecento sono state le domande di adesione pervenute e ottanta i giovani selezionati per partecipare a questo primo evento di lancio. Le iscrizioni al Tavolo dei Talenti e delle Nuove Generazioni restano, comunque, sempre aperte proprio per dare la possibilità a tutti gli interessati di partecipare alle prossime iniziative, tramite il link: http://pianostrategico.cittametropolitana.ba.it/partecipazione/.

Nel corso della due giorni dell’evento, i giovani hanno lavoro in cinque gruppi divisi per tematiche, guidati da altrettanti “facilitatori”: Lavoro e GiovaniInnovazione Sociale e Conoscenza, Bellezza e Attrattività del Territorio, Qualità della Vita e dell’Ambiente. All’esito degli incontri sono stati presentati i primi macro-temi che dovranno caratterizzare il Piano strategico metropolitano.

Tra le priorità è emersa la necessità di mettere a sistema le politiche di valorizzazione del territorio per generare economie indotte, sviluppare un’identità metropolitana attraverso più cooperazione, continuità e contaminazione fra territori e dare impulso ad una strategia armonica e corale per potenziare i poli di innovazione sociale e conoscenza già attivi nei territori. Sul fronte occupazionale, si devono creare le condizioni per dare la possibilità ai giovani di scegliere se restare nella propria terra o tornare, ma anche istituire luoghi di incontro e di riferimento tra professionisti, comunità e bisogni del territorio ed offrire più opportunità di formazione e orientamento.

I prossimi appuntamenti del Tavolo dei Talenti sono previsti ad ottobre con i percorsi di formazione mirata.

https://www.acquavivalive.it/news/attualita/871440/lidentita-metropolitana-disegnata-dai-giovani-talenti


X