Interventi #pongov in materia di giustizia

Riunione tecnica tra Autorità di Gestione, Ministero della Giustizia e Regioni

Si è tenuta ieri, presso l’Agenzia per la Coesione Territoriale, una riunione tecnica organizzata dall’Autorità di Gestione del PON Governance con le Regioni e le Autorità di Gestione dei POR FESR e FSE collegate in videoconferenza. Al centro dell’incontro le azioni a cui il Ministero della Giustizia, in qualità di Organismo Intermedio del Programma, sta lavorando – riferibili sia al FSE che al FESR – volte a un miglioramento della qualità dei servizi della giustizia, maggiore efficienza, trasparenza e vicinanza a territori e cittadini.

In particolare sono state illustrate tre linee di attività.

La prima relativa agli Sportelli di Prossimità – “avamposti informativi di qualità per il territorio” – finalizzati, tra l’altro, al rilascio di certificati, consultazione del fascicolo telematico, deposito assistito per alcuni atti. Attività, queste, da sviluppare necessariamente in modo integrato con altri servizi sul territorio. Prevista una sperimentazione in Piemonte che porterà a un modello replicabile in altre Regioni sulla base di criteri individuati dal Ministero della Giustizia nel quadro più ampio dei criteri di ammissibilità del PON Governance.

Per l’attuazione di questa linea a regia del Ministero della Giustizia, la riunione è stata l’occasione di verificare la disponibilità e l’interesse delle Regioni in qualità di potenziali beneficiari.

La seconda linea di attività presentata riguarda l’Ufficio del Processo, un’azione di governance centralizzata a titolarità del Ministero della Giustizia, volta a dare risposte al problema dell’arretrato e a migliorare la qualità dell’udienza e della cancelleria.

Rientra in questa linea l’individuazione del Tribunale di Firenze per l’avvio di un progetto di Pilota.

L’ultima linea, a regia del Ministero della Giustizia con le Regioni beneficiarie degli interventi, riguarda un supporto per rafforzare le competenze degli Uffici Giudiziari in un’ottica di integrazione degli aspetti giuridici, statistici e informatici.

Al termine della riunione il Ministero della Giustizia ha proposto alle Regioni interessate dei successivi incontri di approfondimento.


X