CONCERTAZIONE E CONDIVISIONE DI DATI TERRITORIALI. Il progetto DeSK nella Provincia di Taranto

In programma il 19 giugno il terzo appuntamento nazionale dedicato al progetto #pongov DeSK, finanziato nel quadro dell'Avviso #OCPA2020

Avrà luogo mercoledì 19 giugno 2019, dalle ore 10,00 alle 13,30 , nell’imponente cornice del Palazzo del Governo sede della Provincia di Taranto, il terzo convegno nazionale di condivisione del progetto DeSK.  L’incontro è rivolto ai sindaci, agli amministratori e ai tecnici dei comuni, alle società partecipate dei servizi pubblici locali, alle università e istituti di ricerca, agli ordini professionali: giornalisti, geometri, geologi, ingegneri, informatici e architetti.

Cos’è DeSK? È lacronimo di Decision Support System alla Knowledge territoriale, e indica un progetto di riuso di una ‘buona pratica’ sviluppata dalla Città metropolitana di Milano con il partner tecnologico Corvallis SpA, e ceduta a tre enti partner – le Città metropolitane di Venezia (capofila del progetto), di Genova e alla Provincia di Taranto. Si tratta di un insieme di applicativi e servizi web, open source e facilmente utilizzabili anche da dispositivi mobili, per condividere in tempo reale informazioni georeferenziate ed esprimere pareri. L’architettura consiste in una piattaforma di concertazione on line, articolata in più sottosistemi, che consente un dialogo immediato fra pubblica amministrazione e professionisti; e in un sistema di reporting e data-mining per l’analisi dei dati territoriali, a supporto della pianificazione strategica e delle decisioni del management.

In particolare, il convegno di Taranto sarà l’occasione per fare il punto della situazione su una delle competenze fondamentali e più sfidanti delle Province, quella della pianificazione territoriale.

Quale prima applicazione operativa verrà lanciata un’iniziativa di ricognizione dei regimi proprietari delle strade comunali e provinciali, grazie a un’evoluta forma di concertazione effettuata direttamente sul grafo stradale, con tutti i vantaggi di un’immediata geo-localizzazione e visualizzazione grafica su mappa dei rispettivi capisaldi.

DeSK è stato dichiarato tra le migliori pratiche all’interno del PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020, Asse 3, Azione 3.1.1. Sostenuto dall’Agenzia per la Coesione Territoriale e finanziato con 700 mila euro con il bando “Open Community PA 2020”, rientra a pieno titolo nelle strategie dell’Unione Europea indicate in ‘Europa 2020’ che puntano alla creazione di condizioni favorevoli per una crescita dei territori intelligente, sostenibile e inclusiva. Una crescita che può essere sostenuta e promossa, oltre che dall’informatizzazione e digitalizzazione degli strumenti conoscitivi dei territori e delle città, anche da politiche che guardino con favore non solo alla coesione territoriale ed economica, ma anche culturale e sociale.

Il progetto è inoltre risultato fra le otto best practice italiane selezionate dal Ministero degli interni come esperienza modello, in quanto “buona iniziativa certificata meritevole di particolare attenzione per efficienza ed economicità dell’azione amministrativa” nella pubblicazione curata da Le Prefetture d’Italia su incarico speciale del Ministro e diffusa lo scorso marzo 2019.

Un ulteriore riconoscimento della validità di DeSK è stata la selezione del poster scientifico dal titolo ‘Il progetto DeSK: Decision Support System e Knowledge territoriale’, presentato lo scorso 21 febbraio 2019 a Padova all’interno del convegno FOSS4G, organizzato dall’Università degli Studi di Padova – dipartimento di Ingegneria civile e ambientale, dall’Associazione italiana per l’informazione geografica libera (GFOSS.it), da Wikimedia Italia e dalle comunità ArcheoFOSS e QGIS, e accreditato dall’Ordine degli agronomi e dottori forestali del Veneto.

I criteri di selezione di FOSS4G hanno premiato le iniziative con “un qualcosa in più (quid pluris) rispetto all’ordinaria azione amministrativa. Un vantaggio espresso sia in termini di efficienza – come migliore rapporto costo/benefici ed effettivo snellimento delle procedure, sia come efficacia a favore del territorio, che fa propria la best practice, in quanto utile, innovativa e accessibile; in sintesi, in grado di rispondere a un bisogno di conoscenza approfondita e aggiornata del territorio”.

L’incontro, aperto al pubblico e ai media, sarà moderato da Patrizia Salvaterra – giornalista ed esperta incaricata per la comunicazione del progetto DeSK – e si chiuderà con un momento conviviale e un light lunch.

Ulteriori info
https://progettodesk.it
www.provincia.taranto.it
www.pongovernance1420.gov.it

Fonte: Comunicato stampa Provincia di Taranto