CAPISALDI DELLE STRADE, GESTIONE RIFIUTI E SCARICHI IDRICI AUTORIZZATI. Evento di presentazione del progetto #pongov DeSK lo scorso 19 giugno presso la Provincia di Taranto

Sono stati 109 i partecipanti al terzo convegno nazionale sul progetto DeSK, che ha avuto luogo lo scorso mercoledì 19 giugno nel grande salone di rappresentanza del Palazzo del Governo, sede della Provincia di Taranto. Tra i presenti, i rappresentanti dei comuni del territorio, di ANAS, del Politecnico di Taranto, degli istituti scolastici superiori, delle città metropolitane di Venezia (capofila del progetto, ente riusante), Milano (ente cedente) e Genova (ente riusante), e gli ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti – che avevano accolto l’invito della Provincia e accreditato l’evento per i professionisti con 4 CPF.

Giovanni Gugliotti, presidente della Provincia di Taranto, e sindaco del comune di Castellaneta, ha aperto i lavori ricordando l’importanza dell’incontro per ribadire una delle competenze fondamentali e più sfidanti per le Province, quella della pianificazione territoriale. Una pianificazione che trova nella tecnologia, e nell’accesso agli open data, le condizioni per poter condividere una visione di sviluppo e concertare le scelte strategiche.  Il direttore generale dell’UPI Puglia Roberto Serra ha ripercorso il complesso iter legislativo che ha riguardato le Province negli ultimi anni, e che si trovano oggi in una sorta di limbo: da un lato mantengono funzioni importanti riguardanti il coordinamento territoriale, l’ambiente, la viabilità, la programmazione e la gestione degli istituti scolastici superiori, dall’altra sono state impoverite rispetto alle risorse. Ha sostenuto come la riforma del TUEL possa oggi aprire a un rilancio del ruolo delle Province, modernizzando i territori e recuperando competitività.

Il dirigente provinciale del settore Affari generali Stefano Semeraro, ha evidenziato l’utilità degli strumenti di segnalazione per la concertazione, e ha mostrato in diretta, via web, come può avvenire la ricognizione dei regimi proprietari delle strade comunali e provinciali, con la concertazione effettuata direttamente sul grafo stradale e i vantaggi di un’immediata geo-localizzazione e visualizzazione su mappa dei rispettivi capisaldi.

Dalila Birtolo, funzionario tecnico provinciale della direzione Ambiente, ha presentato in anteprima il webgis degli impianti di gestione rifiuti e degli scarichi idrici autorizzati, mostrando in diretta il funzionamento degli strumenti e la loro semplicità d’uso.

Per gli enti partner del progetto, hanno parlato Franca Sallustio, dirigente del Settore informatico e transizione digitale della Città metropolitana di Venezia, che ha ribadito come anche quella delle città metropolitane sia – in qualche misura – una riforma ancora incompiuta; ha poi descritto l’architettura complessiva del progetto e la gestione degli aspetti amministrativi. A seguire Cinzia Davoli, responsabile del Servizio programmazione e coordinamento progetti strategici della Città metropolitana di Milano ha raccontato l’avvio del progetto, diventato in seguito una buona pratica, oggi riconosciuto fra le otto migliori esperienze nazionali dal Ministero degli interni in quanto “buona iniziativa certificata meritevole di particolare attenzione per efficienza ed economicità dell’azione amministrativa” nella pubblicazione curata da Le Prefetture d’Italia su incarico speciale del Ministro e diffusa lo scorso marzo 2019.

Pierluigi Valenti di Corvallis SpA, partner tecnologico di DeSK, ha messo in luce le peculiarità tecniche del progetto e le potenzialità di evoluzione e sviluppo degli applicativi, e Domenico Fischetti, consulente tecnico e fra gli esperti incaricati per DeSK, ha illustrato come è avvenuto il trasferimento e l’adattamento degli applicativi alla specificità del territorio provinciale di Taranto.

L’incontro è stato moderato da Patrizia Salvaterra, giornalista ed esperta incaricata per la comunicazione del progetto DeSK, e si è chiuso in modo conviviale con un buffet preparato dagli studenti dell’Istituto alberghiero Mauro Perrone di Castellaneta, sotto la supervisione dei docenti, e la proposta di specialità locali e prodotti del territorio.

– DeSK (acronimo di Decision Support System alla Knowledge territoriale) è un insieme di applicativi e servizi web gratuiti, open source e utilizzabili anche da dispositivi mobili, per condividere in tempo reale informazioni georeferenziate ed esprimere pareri. Consente un dialogo immediato fra pubblica amministrazione e professionisti a supporto della pianificazione strategica e delle decisioni del management.

– DeSK è stato dichiarato tra le migliori pratiche all’interno del PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020, Asse 3, Azione 3.1.1. Sostenuto dall’Agenzia per la Coesione Territoriale e finanziato con 700 mila euro con il bando “Open Community PA 2020”, rientra a pieno titolo nelle strategie dell’Unione Europea indicate in ‘Europa 2020’ che puntano alla creazione di condizioni favorevoli per una crescita dei territori intelligente, sostenibile e inclusiva.

Per saperne di più

https://progettodesk.it
www.provincia.taranto.it

 


X