Banca delle Terre, il Comune di Ariano aderisce: opportunità per i giovani

Il Sindaco Enrico Franza si prepara per la pubblicazione di futuri avvisi rivolti ai cittadini tra i 18 e i 40 anni

20 novembre 2020 – Nuova Irpinia
Redazione

L’Amministrazione Comunale di Ariano Irpino, con delibera di Giunta n. 23 del 12  novembre 2020, ha aderito al progetto ‘SIBaTer’ – Supporto istituzionale alla “Banca delle Terre”. Il progetto prevede che «i Comuni possano avviare procedure di valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare e di terre, pubblicando – previo censimento – avvisi rivolti ai giovani in età 18-40 anni, per l’assegnazione in concessione dei suddetti beni sulla base di un progetto di valorizzazione presentato dai destinatari dell’avviso», fa sapere l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Enrico Franza, che spiega gli obiettivi.

«Così come più volte ricordato nei mesi scorsi  è, tra le priorità della nostra Amministrazione,  la valorizzazione delle  tradizioni  e il massimo impegno perché si intercettino tutte quelle opportunità rivolte ai nostri giovani». L’ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, «supporterà i Comuni del Mezzogiorno  nelle attività connesse all’attuazione della misura ‘Banca delle terre’, con riguardo ai compiti affidati loro dalla normativa nazionale: ricognizione, censimento e affidamento dei beni». Il progetto ‘SIBaTer’ è finanziato dal POC Governance 14/2020, programma complementare al PON cofinanziato dai fondi europei e, quindi, totalmente gratuito per il Comune.

Banca delle Terre, il Comune di Ariano aderisce: opportunità per i giovani

Condividi articolo sui social:

RSS
Follow by Email