Il Ministero della Giustizia e i progetti #pongov FSE

Incontro oggi a Roma con le AdG regionali

Finalità strategiche e modalità operative per l’attuazione delle prime progettualità OT11 #pongov delegate al Ministero della Giustizia al centro dell’incontro organizzato oggi a Roma dall’Organismo Intermedio con le Autorità di Gestione FSE.

In particolare l’incontro si è focalizzato sull’importanza prioritaria rivestita dal progetto per l’istituzione degli Sportelli di Prossimità. Partendo da una sperimentazione che valorizzi un nucleo di esperienze tra le più innovative a livello territoriale, il Ministero della Giustizia ha condiviso la necessità di una collaborazione con tutte le amministrazioni regionali per consentire una replicabilità degli interventi a livello nazionale.

Grazie all’attività di “sintesi” dei fabbisogni espressi nei diversi territori realizzata dal Ministero della Giustizia sarà sviluppata un’azione di sistema che declini gli interventi in modo omogeneo sul territorio, definisca un modello sostenibile nel tempo oltre all’azione di supporto svolta dal Programma, con l’obiettivo finale di migliorare la qualità dei servizi di giustizia e assicurare una maggiore vicinanza con i cittadini.

Con questa impostazione che caratterizzerà tutti gli interventi, gli Sportelli di Prossimità integreranno i servizi offerti dal sistema di giustizia con quelli forniti dagli altri enti territoriali in una visione sinergica. In questo modo, gli Sportelli potranno rappresentare un punto di contatto, assistenza e orientamento ai cittadini, soprattutto in quei territori che hanno visto la soppressione dei Tribunali in seguito alla riforma della geografia giudiziaria.

Il progetto sugli Sportelli di Prossimità combinerà linee di attività relative all’informazione – attraverso la modellizzazione del rapporto fra uffici giudiziari e territorio – e alla formazione del personale delle strutture che erogheranno i servizi. Forte sarà l’investimento anche sulle attività di comunicazione dell’iniziativa verso territori e cittadini.