Supporto alle PA nell'attuazione e nel monitoraggio delle strategie di specializzazione intelligente
Agenzia per la Coesione Territoriale

Il ciclo di programmazione 2014-2020 della politica di coesione, per garantire un contributo significativo dell’impiego dei fondi SIE al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione, ha introdotto, come strumento guida per gli Stati Membri, le “condizionalità ex ante”, intese come requisiti e precondizioni da soddisfare per l’utilizzo dei fondi. Tale precondizione si è tradotta per le politiche di R&I nella richiesta a ogni amministrazione titolare di un PO attuativo di tali politiche, di dotarsi di una Strategia di Specializzazione Intelligente (Smart Specialization Strategy – S3).

L’approccio alla base di tale strategia mira all'individuazione da parte dei territori, regionali e nazionale, delle priorità di investimento in ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione, per costruire vantaggi comparati e percorsi di crescita sostenibile nel medio e lungo termine, attraverso un processo interattivo di cooperazione strategica tra settore pubblico e settore privato.

In Italia, l’elaborazione di 21 documenti di S3 regionale (o RIS3) ha consentito una ricognizione delle competenze disponibili nei territori, degli ambiti tecnologici emergenti e delle opportunità di applicazione ai settori produttivi. Le S3 individuano - per ogni territorio - i vantaggi competitivi e le specializzazioni tecnologiche più coerenti con il rispettivo potenziale di innovazione, specificando le risorse finanziarie necessarie per la loro attivazione ed esprimendo strategie d’intervento trasversali rispetto agli strumenti di programmazione.

A partire dalle traiettorie di sviluppo individuate a livello regionale e in partenariato con rappresentanze di settori produttivi ed esperti di domini tecnologici, è stata definita la Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI), con l’obiettivo di promuovere la costituzione di una filiera dell’innovazione e della competitività in grado di trasformare i risultati della ricerca e dell’innovazione in un vantaggio competitivo per il nostro sistema produttivo e in un effettivo aumento del benessere dei cittadini.

Per supportare le amministrazioni regionali e nazionali nella fase di elaborazione dei documenti di strategia, l’Agenzia per la Coesione Territoriale, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero dello Sviluppo Economico hanno avviato un percorso congiunto, per la definizione degli indirizzi strategici nazionali e il supporto al dialogo tra le Amministrazioni coinvolte.

In questo quadro, terminata la fase di definizione delle strategie e avviata la fase attuativa, il presente progetto, in continuità con l’esperienza precedente, costruisce un percorso di collaborazione multilivello a supporto delle amministrazioni regionali e centrali nell'attuazione e nel monitoraggio delle politiche di ricerca e innovazione. Tale fase richiede, infatti, alle amministrazioni la capacità di effettuare scelte strategiche in termini di ambiti di specializzazione e di strumenti di attuazione; il rafforzamento della capacità istituzionale, amministrativa e di governance nella complessa gestione delle politiche di ricerca e innovazione; una forte sinergia tra i diversi livelli di governo e la promozione di azioni di coinvolgimento degli attori del territorio.

Per ogni S3 è stato definito uno specifico modello di governance; nel caso della SNSI, per assicurare un’adeguata forma di coinvolgimento dei partenariati e dei diversi livelli di governo, è stata costituita una Cabina di Regia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, composta dai rappresentanti delle Amministrazioni Centrali, delle Regioni, delle Città e dall'Agenzia per la Coesione Territoriale, con il compito di guidare il processo di elaborazione dei relativi piani attuativi, garantendo un forte coordinamento con le strategie regionali.

Al fine di supportare le amministrazioni regionali e nazionali nella fase attuativa delle strategie e per garantire un uso più efficiente delle risorse della politica regionale unitaria, comunitaria e nazionale, il progetto si propone di:

  • accompagnare le amministrazioni nell’attuazione integrata delle strategie regionali e nazionale
  • fornire un supporto tecnico-organizzativo alle attività della Cabina di Regia
  • sostenere il coordinamento tra le amministrazioni responsabili degli strumenti operativi, a livello nazionale e regionale
  • assicurare il monitoraggio dell’attuazione delle strategie, regionali e nazionale, e degli interventi in materia di ricerca e innovazione, in stretto coordinamento con la più ampia attività di monitoraggio e di sorveglianza svolta dall’Agenzia della Coesione Territoriale.

articoli correlati

marzo 15, 2019
Comincia il 18 marzo il ciclo di incontri informativi sulle potenzialità di utilizzo del Cruscotto informativo di SISPRINT, organizzati dalle Antenne territoriali attive presso...
marzo 14, 2019
Proseguono le pubblicazioni dei report regionali dedicati agli assetti organizzativi e gestionali del servizio rifiuti nelle regioni italiane, realizzati nel quadro del progetto #pongov...
marzo 14, 2019
13 marzo 2019 – Salernonotizie.it Al via il progetto BIO.W.IN.E. (Biological Wine Innovative Environment): trasferimento di buone pratiche per la tutela dell’ambiente in viticoltura....
marzo 13, 2019
13 marzo 2019 – Scuola 24 Aperta la manifestazione d’interesse a partecipare a una edizione pilota di “A scuola di OpenCoesione”, progetto che promuove...
marzo 13, 2019
Al termine del primo anno di attività del progetto #pongov ES-PA Energia e Sostenibilità per le PA, l’ENEA presenta prodotti e servizi disponibili per...
marzo 11, 2019
La collaborazione tra l’ENEA e il Comune di Livorno ha consentito lo sviluppo di un progetto di riqualificazione dell’infrastruttura della Pubblica Illuminazione mirato all’applicazione...
marzo 11, 2019
Dall’11 al 17 marzo torna la  Settimana dell’Amministrazione Aperta, la terza edizione dell’iniziativa italiana, oggi adottata a livello internazionale, per  avvicinare i cittadini alle Amministrazioni pubbliche...
marzo 6, 2019
5 marzo 2019 – Ildenaro.it “A scuola di OpenCoesione” (Asoc) diventa un modello in Europa. La Commissione europea ha pubblicato un bando rivolto ai...
marzo 6, 2019
Un’edizione pilota del percorso didattico multidisciplinare A Scuola di OpenCoesione (ASOC), sbarca in Europa. Pubblicata la manifestazione d’interesse rivolta a Organismi di coordinamento dei Fondi...