Supporto alle PA nell'attuazione e nel monitoraggio delle strategie di specializzazione intelligente
Agenzia per la Coesione Territoriale

Il ciclo di programmazione 2014-2020 della politica di coesione, per garantire un contributo significativo dell’impiego dei fondi SIE al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione, ha introdotto, come strumento guida per gli Stati Membri, le “condizionalità ex ante”, intese come requisiti e precondizioni da soddisfare per l’utilizzo dei fondi. Tale precondizione si è tradotta per le politiche di R&I nella richiesta a ogni amministrazione titolare di un PO attuativo di tali politiche, di dotarsi di una Strategia di Specializzazione Intelligente (Smart Specialization Strategy – S3).

L’approccio alla base di tale strategia ha condotto all'individuazione da parte dei territori, regionali e nazionale, delle priorità di investimento in ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione, per costruire vantaggi comparati e percorsi di crescita sostenibile nel medio e lungo termine, attraverso un processo interattivo di cooperazione strategica tra settore pubblico e settore privato.

In Italia, l’elaborazione di 21 documenti di S3 regionale (o RIS3) ha consentito una ricognizione delle competenze disponibili nei territori, degli ambiti tecnologici emergenti e delle opportunità di applicazione ai settori produttivi. Le S3 individuano - per ogni territorio regionale e per quella nazionale - i vantaggi competitivi e le specializzazioni tecnologiche coerenti con il potenziale di innovazione, specificando le risorse finanziarie necessarie per la loro attivazione ed esprimendo strategie d’intervento trasversali rispetto agli strumenti di programmazione.

In questo quadro, terminata la fase di definizione delle strategie e avviata la fase attuativa, il presente progetto, in continuità con le esperienze precedenti di supporto alle policy di ricerca e innovazione, punta a costruire un percorso di collaborazione multilivello a supporto delle amministrazioni regionali e centrali nell'attuazione e nel monitoraggio di tali politiche. Tale fase richiede, infatti, alle amministrazioni la capacità di effettuare scelte strategiche in termini di ambiti di specializzazione e di strumenti di attuazione; il rafforzamento della capacità istituzionale, amministrativa e di governance nella complessa gestione delle politiche di ricerca e innovazione; una forte sinergia tra i diversi livelli di governo e la promozione di azioni di coinvolgimento degli attori del territorio.

Anche anticipando lo scenario della nuova programmazione 2021-2027, che già nella proposta di Regolamento generale dei fondi SIE riconosce la necessità di dare continuità e maggiore forza alla Strategia di specializzazione intelligente, il progetto si propone il triplice obiettivo di:

  • fornire, attraverso un sistema di azioni coordinate e specifiche, un supporto strategico alle amministrazioni regionali e nazionali per l’attuazione delle S3 e per la loro integrazione sul piano tematico;
  • supportare le Amministrazioni, attraverso un rafforzamento della loro capacità amministrativa, nella fase di programmazione e predisposizione delle nuove Strategie per il periodo di programmazione 2021-2027;
  • fornire evidenze sugli interventi in ricerca e innovazione realizzati e sui risultati conseguiti coerentemente con quanto previsto dalle Strategie di Specializzazione Intelligente attraverso un’efficace attività di monitoraggio dell’attuazione delle S3, regionali e nazionale.

Ottobre 2019- Ambiti tecnologici della Smart Specialisation Strategy nell’industria italiana. Analisi e dati per l’Agenzia per la Coesione Territoriale

 

QUESTIONARIO

Al fine di comporre il quadro dell’attuale partecipazione regionale alle piattaforme di cooperazione S3 (piattaforme tematiche JRC e piattaforma ESCP S3), l’Agenzia per la Coesione Territoriale ha predisposto una scheda per la raccolta di informazioni, compilabile on line utilizzando il form sottostante.

La compilazione, che rispetta l’articolazione delle citate reti, richiede circa 15 minuti.

In caso di partecipazione a più piattaforme e più partnership,  è necessario compilare il form con riferimento a ciascuna di esse.

E’ possibile salvare le risposte e riprendere la compilazione in un momento successivo.

Per chiarimenti sulla compilazione è possibile rivolgersi a:  (email uff1) Ufficio 1 – Sviluppo sostenibile e crescita intelligente area.progetti.uf1@agenziacoesione.gov.it

06 9651.7556

Grazie per la collaborazione!

area riservata utenti progetto s3

articoli correlati

febbraio 13, 2020
Il prossimo appuntamento del Laboratorio Nazionale sulle Politiche di Ricerca e Innovazione si terrà il 19 febbraio nella sede dell’Agenzia in Via Sicilia 162/C...
gennaio 21, 2020
L’Autorità Nazionale Anticorruzione, amministrazione beneficiaria del progetto #pongov Misurazione del rischio di corruzione a livello territoriale e promozione della trasparenza, ha pubblicato un Avviso...
gennaio 14, 2020
Come per la maggior parte dei Programmi Operativi italiani, il 2019 è stato l’anno del secondo target finanziario n+3 per il PON Governance e...
gennaio 7, 2020
L’ENEA ha promosso, proposto e avviato un cambiamento nelle modalità di gestione delle infrastrutture particolarmente strategiche all’innovazione dei contesti urbani e territoriali partendo dal...
dicembre 16, 2019
Si svolge oggi, lunedì 16 dicembre, a Zagabria, l’evento di inaugurazione del progetto pilota At the School of OpenCohesion in Croazia, alla presenza del Ministro per lo Sviluppo...
dicembre 16, 2019
Nei giorni 4 e 5 dicembre, nell’ambito del progetto #PONGOV ES-PA, sono stati organizzati due workshop, rispettivamente a Sanza (SA) e a Marsico Nuovo...
dicembre 12, 2019
A Roma il 16 dicembre 2019, presso il “Talent Garden” in via Ostiense 92, a partire dalle ore 14.15, si svolge il final meeting della seconda...
dicembre 12, 2019
Con la pubblicazione delle schede di Monitor-rifiuti aggiornate al 2019 si completa Monitor-SPL, la porta di accesso alle banche dati del progetto #pongov ReOPEN SPL con...
dicembre 6, 2019
5 dicembre 2019 – t24 de Il Sole 24 Ore «I nostri territori hanno bisogno di confrontarsi con il contesto economico europeo: se la...
dicembre 5, 2019
(ANSA) – FIRENZE, 4 DIC – “I nostri territori hanno bisogno di confrontarsi con il contesto economico europeo: se la Toscana ha ottime performance...
X