Estensione del Processo Civile Telematico ai Giudici di Pace

Estensione del Processo Civile Telematico ai Giudici di Pace
Ministero della Giustizia

Con il progetto “Estensione del Processo Civile Telematico ai Giudici di Pace” il Ministero della Giustizia intende ampliare il ricorso alla digitalizzazione dei processi per velocizzare i tempi della giustizia e migliorare l’efficienza complessiva del sistema estendendo il Processo Civile Telematico (PCT) anche al settore dei Giudici di Pace.

In particolare, il progetto ha l’obiettivo di consolidare il processo di integrazione dei sistemi informativi utilizzati dalla giurisdizione civile ed estendere l’uso delle notifiche e delle comunicazioni di cancelleria in via telematica agli uffici dei Giudici di Pace.

Attualmente il sistema informativo dei Giudici di Pace non prevede un’interoperabilità con i sistemi del Ministero della Giustizia e con quelli di altre Pubbliche Amministrazioni né risulta integrato nell’infrastruttura del PCT o con i sistemi informativi dei Tribunali e della Cassazione. Dunque, lo scarso livello di digitalizzazione nei sistemi di trasmissione ostacola un’efficace interrelazione tra tutti gli attori coinvolti nel processo.

L’estensione delle funzionalità del Processo Civile Telematico ai Giudici di Pace partirà dalle comunicazioni telematiche e dalla pubblicazione della sentenza. Attraverso l’adeguamento dell’infrastruttura telematica e degli applicativi sarà possibile la condivisione dei flussi informativi e dei documenti contenuti nel fascicolo dei procedimenti avanti il Giudice di Pace, rendendolo disponibile per gli ulteriori gradi di giudizio.

Il progetto si inserisce nel quadro della strategia del #pongov riferita alla digitalizzazione dei processi amministrativi e di diffusione dei servizi digitali della PA, attraverso l’abbattimento di costi e tempi di gestione delle notifiche e delle comunicazioni e velocizzando – anche attraverso l’interoperabilità – la risoluzione dei procedimenti di competenza degli uffici dei Giudici di Pace.

***
Per informazioni: dgpolitichecoesione@giustizia.it

articoli correlati
gennaio 16, 2019
Buongiorno Regione intervista Monica Parrella, responsabile del progetto “Lavoro Agile per il futuro della...
gennaio 10, 2019
9 gennaio 2018 – CORCOM Federica Meta Il governo spinge sulla realizzazione dell’Anagrafe unica, scendendo...
gennaio 8, 2019
7 gennaio 2018 – AgendaDigitale.eu Adriana Agrimi – Dirigente Area Trasformazione digitale e Ufficio Progettazione...
dicembre 20, 2018
18 dicembre 2018 – Il Metropolitano.it Costa: “Serve confronto con Stakeholder, primo fra tutti...
dicembre 17, 2018
Domani, 18 dicembre 2018, si terrà a Napoli la prima Conferenza Nazionale per lo...
dicembre 14, 2018
Sensibilizzare amministratori, dirigenti, imprenditori, lavoratori e cittadini sulle opportunità offerte dal lavoro agile: per...
dicembre 13, 2018
13 dicembre 2018 – Il Sole24Ore Monica Parrella Il lavoro agile può rappresentare una...
dicembre 11, 2018
10 dicembre 2018 – FORUMPA.it Monica Parrella – Dirigente Generale Dipartimento per le Pari Opportunità,...
dicembre 10, 2018
Mercoledì 12 dicembre 2018 dalle ore 11.00 alle 14.30, si tiene a Roma, presso...