SIBIT. Standard italiano di Bigliettazione e Trasporti

Beneficiario/Ente capofila
Comune di Genova

Enti riusanti
Regione Calabria
Regione Liguria
Regione Toscana

Enti cedenti
Regione Piemonte

Risorse assegnate
500.000,00 euro

Durata
2018 – 2019

Asse 3
Obiettivo Specifico 3.1
Azione 3.1.1

a regia di
Autorità di Gestione

Il progetto SIBIT- Standard Italiano di Bigliettazione e Trasporti si pone l’obiettivo di realizzare uno standard interoperabile sull’e-ticketing tale da consentire all’utente dei sistemi di trasporto intermodali gomma-ferro la facoltà di spostarsi all’interno dei territori coinvolti con un solo supporto per titolo di viaggio.

L’azione, pertanto, è tesa a favorire, sia in ambito regionale che nazionale, l’adozione di una bigliettazione elettronica integrata per il pagamento dei servizi di trasporto pubblico locale e per la mobilità privata. L’applicazione di tali sistemi di pagamento integrato consentirà agli utenti di utilizzare i diversi servizi di trasporto (in ambito locale, regionale e nazionale) utilizzando supporti interoperabili per titoli di viaggio condivisi, sosta e taxi.

Nello specifico, l’iniziativa progettuale in oggetto mira a integrare i sistemi già in uso nella Regione Piemonte con i sistemi di bigliettazione in corso di realizzazione in Regione Liguria e in Regione Toscana e con le ipotesi progettuali della Regione Calabria.

Il sistema adottato dalla Regione Piemonte costituisce, infatti, la prima esperienza a livello nazionale in questo ambito, nonché un vero e proprio modello, la cui architettura è caratterizzata da tre elementi chiave: una forte governance pubblica, un protocollo aperto per lo scambio dati, denominato BIPEx, e uno standard tecnologico Calypso per le smart card contactless.

La combinazione di questi tre elementi consente al sistema di bigliettazione elettronica regionale del Piemonte di raggiungere importanti risultati in termini di governo della mobilità, nonché di interoperabilità e accessibilità del servizio. In particolare, l’applicazione di uno standard integrato di e-ticketing agevola il monitoraggio e il controllo dei livelli quantitativi e qualitativi dei servizi di trasporto locale, basati su sistemi tecnologici e protocolli di scambio dati aperti e standard, indipendenti dalle strutture dei singoli operatori di trasporto e quindi in grado di favorire la concorrenza del mercato. D’altro canto, la completa interoperabilità e facilità di accesso del sistema è garantita attraverso un unico supporto (fisico, smart card, o virtuale, smartphone) tra tutti i servizi di trasporto pubblico locale presenti sul territorio, inclusi i servizi ferroviari, e anche, in prospettiva, tra i differenti sistemi regionali di bigliettazione elettronica esistenti a livello nazionale, che condivideranno il modello e l’architettura BIP (Biglietto Integrato Piemonte).

Tale modello rappresenta un’opportunità senza precedenti perché si possa affermare uno standard comune a livello nazionale contribuendo, al contempo, a rafforzare la cooperazione tra le singole amministrazioni e tra queste e il settore privato, nonché a ridurre gli oneri amministrativi delle politiche di sviluppo.

X