Gas PlaNet – Gare del Gas in ATeM: modelli e strumenti per la standardizzazione della gestione della procedura di affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale

Beneficiario/Ente capofila
Città Metropolitana di Reggio Calabria

Enti riusanti
Città Metropolitana di Catania
Comune di Bari
Comune di Catania
Comune di Pizzo Calabro
Comune di Reggio Calabria
Comune di Vibo Valentia

Enti cedenti
ANCI Lombardia
Comune di Varese
Comune di Vedano al Lambro

Risorse assegnate
468.800,00 euro

Durata
2018 – 2019

Asse 3
Obiettivo Specifico 3.1
Azione 3.1.1

A regia di
Autorità di Gestione

Il progetto Gas PlaNet nasce da un’esperienza che ha visto impegnata l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) della Regione Lombardia nella modellizzazione di una procedura per la gestione delle attività strumentali alla predisposizione della gara d’ambito, dall’avvio alla gestione del post gara, e dei software per la gestione della procedura stessa.

Gas PlaNet, mediante la fornitura di appropriati sistemi amministrativi e organizzativi di gestione contrattuale orientati alla semplicità e all’efficienza (e comprensivi di modulistica standardizzata), risponde al fabbisogno delle amministrazioni comunali di allinearsi alle disposizioni del decreto ministeriale 226/2011, che interviene a disciplinare le modalità di espletamento della gara di appalto per l’assegnazione del servizio della distribuzione del gas naturale prevedendo, in particolare, l’espletamento di un’unica gara a copertura di un intero Ambito Territoriale Minimo (ATeM) corrispondente ad un raggruppamento di comuni. A seguito del predetto decreto, infatti, le gare per l’affidamento della distribuzione del gas naturale rappresentano una vera e propria sfida per le amministrazioni comunali, a causa della diffusa inesperienza su questi temi, del carattere mutevole e complesso della normativa di settore e delle metodologie da adottare e della necessità di consolidare rapporti intercomunali nelle fasi di definizione e gestione della gara.

In tal senso, il progetto si propone in primo luogo di fornire agli enti riusanti un approccio metodologico strutturato, anche mediante la costituzione di tre centri di competenza, ossia di team inter-disciplinari in grado di cooperare in modo sistematico ed integrato per curare gli aspetti di carattere organizzativo e gestionale, tecnico-legale ed economico-finanziario. D’altra parte, il progetto intende rafforzare le esperienze di cooperazione intercomunale mediante la previsione di un’intensa attività di co-progettazione tra comuni e stazione appaltante per la predisposizione e la gestione delle gare e dei successivi contratti e una continua attività di coordinamento per la raccolta dei dati dei gestori uscenti.

In tal modo, Gas PlaNet contribuisce all’aumento della capacità delle amministrazioni di attuare e realizzare le politiche e gli investimenti pubblici, garantendo, al contempo, un recupero di efficienza nel processo decisionale, nonché la riduzione e il più adeguato monitoraggio dei tempi necessari alla pubblicazione delle gare d’ambito, facendo leva non solo sulla cooperazione tra amministrazioni comunali, ma anche sulla creazione di reti tra queste e il settore privato che gestirà il servizio a seguito dell’affidamento della gara. Senza contare che la pubblicazione delle gare d’ambito, oltre ad costituire l’adempimento di un obbligo normativo, rappresenta un’occasione importante per qualificare l’offerta di servizi infrastrutturali che possono essere strumentali allo sviluppo della competitività delle imprese esistenti nonché all’attrazione di nuove attività nel paese.

X